Blog: http://JeSuisPop.ilcannocchiale.it

Seems to me now that the dreams we had before are all dead, nothing more than confetti on the floor

Sarebbe molto più utile, nonché meno controproducente, se alla mezzanotte di Capodanno, invece che ululare come degli assatanati e cercare come belve affamate qualcuno del sesso di riferimento da baciare nella speranza che-, dicevo, sarebbe più utile se si venisse guidati a trascorrere questo momento di passaggio in solitudine, in compagnia di un video educativo ed evocativo, sobrio eppure festoso, sognante e al contempo disincantato.

Non ha senso buttarsi come degli invasati nel vortice di un anno nuovo senza essersi allontanati con affetto e distacco da quello vecchio. Ci vuole superiorità per lasciarsi dodici mesi alle spalle e affrontare quelli a venire con sguardo fiero e complice, perché è di cattivo gusto salutare qualcuno che arriva con urla e strepiti e fare il gesto dell'ombrello a chi va via.

Ci si accommiata da qualcuno con una stretta di mano, un abbraccio o un bacio. Niente questioni irrisolte, niente debiti, nessun rancore.
Il video di cui sopra viene mandato a mezzanotte del primo gennaio dalla televisione svedese.
Non è solo una questione genetica se sono tutti alti, biondi e felici, lì su.




Pubblicato il 23/1/2010 alle 0.43 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web